fbpx
clicca per abilitare lo zoom
loading...
Non abbiamo trovato alcun risultato
apri la mappa
Vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero Prev Il prossimo

Ricerca Avanzata

€ 0 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
I tuoi risultati di ricerca

Bonus ristrutturazioni 2021: le agevolazioni di cui puoi usufruire

Pubblicato da Irene Paladino sopra 20 Aprile 2021
0

Quali sono i bonus ristrutturazioni di cui puoi usufruire nel 2021? Ne parliamo in questo articolo, prima però rispondiamo ad una domanda. Perché dovrei spendere soldi per la ristrutturazione invece di spenderli per comprare invece una casa nuova?

Diversi sono i vantaggi che poi ottenere ristrutturando casa: puoi disporre gli spazi secondo le tue esigenze e può essere un’ottima occasione per fare un investimento. Questo significa che puoi abbattere muri o costruirli sulla base delle tue necessità e, nel caso in cui non avessi intenzione di andare ad abitare nell’immobile, puoi pensare di affittarlo o di rivenderlo ad un prezzo maggiorato.

Per ristrutturare è sicuramente necessario affrontare delle spese, ma fortunatamente esistono degli incentivi per chi decide di rinnovare gli immobili. Questi incentivi consentono di ottenere la copertura parziale o totale delle spese di ristrutturazione. Vediamo insieme quali sono.

Superbonus 110%

Il Superbonus 110 è un’agevolazione fiscale prevista dal Decreto Rilancio che consente, a chi esegue una ristrutturazione fino al 31 dicembre 2021, di poter contare su una detrazione pari al 110% delle spese sostenute.
La detrazione fiscale del 110% sarà suddivisa in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. Dall’agevolazione del superbonus sono escluse tutte le nuove costruzioni, proprio perché l’obiettivo è ridare nuova vita a vecchi immobili poco abitabili che altrimenti rischierebbero di restare fermi sul mercato immobiliare. Per sapere di più sulla detrazione del Superbonus 110% leggi il nostro articolo.

Bonus facciate

bonus facciate

Il bonus facciate è una detrazione d’imposta del 90% per gli interventi finalizzati a ristrutturare o recuperare la facciata esterna degli edifici. Gli interventi devono riguardare la parte esterna visibile dell’edificio, cioè sulla parte frontale e principale dell’edificio. Il bonus non spetta invece agli interventi di restauro effettuati sulle facciate interne dell’edificio e quindi non visibili dal suolo pubblico o dalla strada. Possono usufruire dell’agevolazione tutti i contribuenti, residenti e non residenti che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento.La detrazione non spetta invece a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva.

Ecobonus

ecobonus

Fino al 31 dicembre 2021 è possibile usufruire anche dell’ecobonus, e in questo caso la detrazione è pari al 65% per:

  • la riqualificazione dell’edificio;
  • l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • l’acquisto di caldaie a condensazione
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza;
  • la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore;
  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco;
  • collettori solari per produzione di acqua calda;
  • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
  • sistemi di building automation;
  • l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti (fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro). Per beneficiare della detrazione è necessario che gli interventi effettuati portino a un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%.

Sismabonus

sismabonus

C’è poi il sismabonus, che finanzia gli interventi di messa in sicurezza statica delle abitazioni e degli immobili commerciali situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3. Le detrazioni del sismabonus sono applicabili su un ammontare di spese non superiore a 96.000 euro.

La detrazione è pari:

  • al 50% delle spese sostenute per interventi sulle parti strutturali che però non consentono di raggiungere un miglioramento della classe sismica;
  • al 70% delle spese sostenute se grazie agli interventi si ottiene una riduzione del rischio sismico, con il conseguente passaggio a una classe di rischio inferiore;
  • all’80% delle spese sostenute se grazie all’intervento si ottiene il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Bonus ristrutturazioni

bonus ristr

Per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, è confermata fino al 31 dicembre 2021 la detrazione al 50%. Questa è applicabile su un ammontare di spesa non superiore a 96.000 euro per ciascuna unitĂ  immobiliare. All’interno del bonus ristrutturazioni sono compresi gli interventi di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria, i lavori di restauro e risanamento conservativo degli edifici. Possono usufruire del bonus ristrutturazioni anche coloro che desiderano fare degli interventi per la messa in sicurezza dell’edificio, ad esempio le spese per l’acquisto di cancelli, di sistemi di videosorveglianza o di porte blindate.

Hai qualche dubbio o vuoi saperne di piĂą? Scrivici.

 

lascia un commento

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato.

Confronta gli elenchi