fbpx
clicca per abilitare lo zoom
loading...
Non abbiamo trovato alcun risultato
apri la mappa
Vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero Prev Il prossimo

Ricerca Avanzata

€ 0 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
I tuoi risultati di ricerca

Comprare casa: una guida passo dopo passo

Pubblicato da Irene Paladino sopra 15 Marzo 2021
0

Come faccio a comprare casa? Cosa devo fare? Le risposte a queste domande non ci vengono date a scuola né altrove e noi, spinti dal desiderio di compiere il grande passo e di affrontare il più grande impegno finanziario della nostra vita, spesso non sappiamo cosa fare o da dove iniziare. Se anche tu ti stai chiedendo come fare per comprare casa, non preoccuparti: è una domanda che in molti, prima o poi, si trovano a porsi.

Dopo anni di lavoro e di sacrifici hai deciso di fare il grande passo che segnerà un prima e un dopo nella tua vita: comprare la tua prima casa. È normale essere confusi e non sapere da dove iniziare ma anche le cose più grandi si costruiscono a piccoli passi, quindi ecco a te una piccola guida in cui passo dopo passo capirai quali step dovrai seguire.

Comprare casa: come si fa?

Innanzitutto devi fare una scelta: vuoi affidarti ad un’agenzia immobiliare o fare tutto privatamente? Ti abbiamo già parlato del perché è importante affidarsi ad un’agenzia e quali vantaggi puoi avere nel fare questa scelta. L’agenzia infatti ti segue passo passo in tutto il processo: dalla ricerca della casa ideale fino all’acquisto definitivo dell’immobile davanti al notaio. Iniziamo a vedere, però, da dove iniziare.

1. Poniti delle domande

Prima di svolgere la ricerca vera e propria dell’immobile devi compiere una preliminare fase di analisi, che inizia dall’informarsi sulle tendenze del mercato. Cosa offre il mercato in questo momento? Quali sono i prezzi degli immobili? È il momento giusto per acquistare? In questo modo, quando l’agenzia ti presenterà degli immobili, potrai essere preparato sulla loro effettiva convenienza. Dopo aver capito cosa offre il mercato, devi interrogarti sui tuoi desideri e sulle tue necessità: in quale quartiere ti piacerebbe vivere? Preferisci abitare in città a due passi dai principali servizi o in un paese comunque ben servito e ben collegato con i mezzi? Vorresti un appartamento, una villetta a schiera o una villa indipendente? Quale dovrebbe essere la grandezza ideale della tua casa? Preferisci una casa con pochi vani o una casa con grande spazio?

2. Valuta il tuo budget

La spesa della casa non è l’unica spesa che dovrai affrontare quindi, dopo esserti interrogato sui tuoi desideri e sulle tue prospettive future, è arrivato il momento di definire il budget. Sii realistico e considera che, oltre alle spese destinate all’immobile, dovrai mettere in conto le spese notarili, le spese d’agenzia, possibili spese di ristrutturazione e diverse imposte. Definire oggettivamente il tuo budget e la tua disponibilità economica ti permetterà di capire che tipo di mutuo richiedere e per quanti anni.

3. Visita diversi immobili

comprare casa

Una volta che hai ben chiaro il tipo di immobile che desideri, in che zona e quale budget hai a disposizione sarà più semplice per un’agenzia aiutarti e soddisfare tutte le tue richieste. L’agenzia selezionerà quindi per te immobili potenzialmente interessanti, evitandoti di farti perdere tempo con una ricerca svolta da privato. Visitane quanti più possibili per riuscire a farti un’idea: osserva bene la disposizione degli spazi, la luminosità, il quartiere, lo stato interno ed esterno della casa, verifica che non ci siano perdite o macchie sospette, valuta i metri reali quadrati e quelli calpestabili, chiedi informazioni sui tuoi vicini, verifica il costo di eventuali spese condominiali Trovare la casa giusta e che soddisfi quanti più requisiti non è semplice e non è immediato quindi sii paziente.

4. Hai trovato la casa giusta? Fai delle verifiche

Una volta trovata la casa giusta non puoi ancora permetterti di fare un sospiro di sollievo: ora devi affrontare la parte burocratica, verificare più accuratamente lo stato dell’immobile e richiedere tutta la documentazione al proprietario o al costruttore.

Cosa devi verificare?

una guida per comprare casa

  • Le condizioni dell’immobile: richiedi la consulenza di un esperto che valuti le condizioni complessive dell’immobile e che individui, eventualmente, dei problemi non visibili ad occhi inesperti.
  • Il valore dell’appartamento: dopo aver verificato le condizioni dell’immobile, è necessario conoscerne il valore per poter poi trattare sul prezzo. E’ quindi bene conoscere i prezzi medi degli immobili simile al tuo e che si trovano nella stessa zona. Alcuni aspetti (come le condizioni dell’immobile, la classe energetica, l’esposizione al sole, la presenza di ascensore, la zona, lo stato del palazzo, le condizioni dell’impianto di riscaldamento, la vicinanza ai servizi) possono consentire al venditore di alzare il prezzo.
  • Le spese in sospeso: presta particolare attenzione ad eventuali spese condominiali e controlla, tramite l’amministratore, che il venditore le abbia correttamente pagate.
  • L’atto di provenienza dell’immobile: è una casa gravata da ipoteche o da tasse di successione?
  • La situazione ipotecaria dell’immobile: è importante verificare che non siano in corso ipoteche o pignoramenti.
  • La visura catastale per verificare che l’immobile sia correttamente accatastato, che sia in regola per la perimetria e per il permesso di costruzione.

5. La proposta d’acquisto e l’atto di compravendita

Una volta verificato che sia tutto in regola, puoi procedere con il processo di acquisto della casa che si suddivide in diversi passaggi. In questo caso un’agenzia immobiliare può esserti di grande aiuto in quanto si assicurerà che tu svolga correttamente tutta la procedura. Fai una proposta d’acquisto scritta al proprietario e accompagnala ad un assegno non trasferibile intestato al proprietario: se il venditore accetterà la tua proposta, potrai passare al passo successivo, cioè il preliminare di compravendita.

Il preliminare di compravendita è un contratto stipulato presso il notaio che ha il compito di tutelare il venditore e il compratore. Il preliminare di compravendita viene anche definito “compromesso” e al suo interno sarà stabilito anche un arco di tempo entro il quale sarà fissato il rogito notarile.

6. Richiedi il mutuo

Dopo aver stipulato il compromesso puoi richiedere il mutuo alla banca, la quale – valutati tutti i documenti – esprime un primo parere di fattibilità sulla concessione del mutuo. Nell’esprimere il proprio parere, la banca tiene in considerazione il:
– reddito del richiedente e del nucleo familiare
– valore dell’immobile oggetto del finanziamento
– presenza di garanzie supplementari da parte di terzi
Se il parere avrà esito positivo, potrai passare alla fase successiva.

7. Versa la caparra

guida passo dopo passo

A questo punto puoi versare la caparra: si tratta di un pagamento anticipato dell’immobile del valore compreso tra il 10 e il 20% del costo della casa. Nel caso in cui la vendita non andasse a buon fine, la caparra ti verrà restituita. A questo punto puoi consegnare tutta la documentazione al notaio, che redigerà la pratica notarile di vendita e poi il rogito notarile: questo dovrà essere firmato sia dal venditore che dal compratore in presenza di testimoni. Infine il notaio porrà sul documento la sua firma, che attesterà il reale ed effettivo passaggio di proprietà dell’immobile.

 

Hai ancora dubbi? Scrivici: ti seguiremo lungo tutto il processo, passo dopo passo.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronta gli elenchi