clicca per abilitare lo zoom
loading...
Non abbiamo trovato alcun risultato
apri la mappa
Vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero Prev Il prossimo

Ricerca Avanzata

€ 0 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
I tuoi risultati di ricerca

Superbonus 110: cos’è e come ottenerlo

Pubblicato da Irene Paladino sopra 9 Novembre 2020
0

Comprare casa da ristrutturare è spesso vista come un’azione rischiosa e costosa. Perché i soldi della ristrutturazione non li utilizzo per comprare invece una casa nuova, che non necessita di interventi?

È una domanda lecita e, prima di parlarti del Superbonus 110 e delle agevolazioni di cui potresti usufruire, vediamo brevemente i vantaggi che potresti ottenere dalla ristrutturazione.

I vantaggi della ristrutturazione

superbonus

  • Puoi disporre gli spazi secondo le tue esigenze: la casa che hai deciso di comprare, nonostante sia da ristrutturare, ha delle potenzialità: spazi ampi, si trova in una bella posizione e il costo è più basso rispetto ad una casa nuova. Tutte queste caratteristiche puoi utilizzarle a tuo vantaggio, disponendo gli spazi secondo i tuoi gusti ed esigenze. Non vuoi cucina e soggiorno separati e preferisci invece un open space? Puoi prendere in considerazione l’idea di abbattere qualche muro. Una stanza è troppo grande e vorresti creare una piccola stanza-armadio? In questo caso il muro puoi pensare di costruirlo. L’unico limite da tenere in considerazione riguarda la struttura portante dell’immobile, che non può essere toccata.
  • È un investimento: potresti anche voler acquistare casa non per tuo uso personale ma per investimento. In questo caso la ristrutturazione ti consente di innalzare notevolmente il valore dell’immobile e di riproporlo ad un acquirente ad un costo più alto rispetto a quello da te sostenuto.

Cos’è il Superbonus 110?

superbonus 110

Il Superbonus 110 è un’agevolazione fiscale prevista dal Decreto Rilancio che consente, a chi esegue una ristrutturazione fino al 31 dicembre 2021, di poter contare su una detrazione pari al 110% delle spese sostenute.
La detrazione fiscale del 110% vale per i lavori effettuati dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e sarà suddivisa in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi.

Il Superbonus si applica agli interventi effettuati da:

  • Condomini
  • Persone fisiche che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento
  • Istituti autonomi, case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”
  • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • Onlus e associazioni di volontariato
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Quando puoi usufruire del superbonus?

Dall’agevolazione del superbonus sono escluse tutte le nuove costruzioni, proprio perché l’obiettivo è ridare nuova vita a vecchi immobili poco abitabili che altrimenti rischierebbero di restare fermi sul mercato immobiliare.

Gli interventi devono riguardare:

superbonus 110

  • Il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici: Per ottenere la detrazione, gli interventi devono assicurare il miglioramento di almeno 2 classi energetiche (ad esempio dalla E alla C). Il passaggio di classe energetica va dimostrato con l’attestato di prestazione energetica (A.P.E.), ante e post intervento, rilasciato da un tecnico abilitato.
  • La riduzione del rischio sismico: per ricevere la detrazione, gli interventi antisismici devono essere compresi nell’attuale sismabonus con limite di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare e con il solo vincolo che le abitazioni si trovino nella zona sismica 1, 2 o 3.
  • L’installazione di impianti fotovoltaici: in caso di installazione di impianti solari fotovoltaici la detrazione spetta su una spesa massima di 48.000 euro e comunque entro il limite di spesa di 2.400 euro per ogni kWp di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico per ogni singola unità immobiliare.
  • La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni: La detrazione spetta anche per le spese di smaltimento o bonifica dell’impianto sostituito, per la sostituzione della canna fumaria collettiva. La spesa massima per usufruire del 110% è di 20.000 euro moltiplicata per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici fino a 8 unità. Se le unità sono invece più di 8 la spesa massima da affrontare si abbassa a 15.000 euro.

Per usufruire dell’agevolazione il contribuente deve, inoltre, possedere:


• Il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai CAF

• L’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico, che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

Hai visto in vendita sul nostro sito una casa datata e ti piacerebbe sapere se puoi usufruire del Superbonus 110 per la sua ristrutturazione? Siamo pronti ad aiutarti.

 

Per ulteriori informazioni riguardo il Superbonus 110, visita il sito dell’Agenzia delle Entrate.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronta gli elenchi